Selvaggia Lucarelli Blog

Clamoroso

Milioni di follower di Selvaggia Lucarelli sono finti (fake/bot). Vedi chi c'è dietro.

Cosa ha fatto e chi è Selvaggia Lucarelli: una vita di odio

La giornalista non professionista Selvaggia Lucarelli, che andava a baciare in bocca Fabrizio Corona come si vede nella foto qui sopra, lo accusa di sessismo, calunnie ecc. a colpi di denunce e processi in tribunale. Tuttavia, l'ex blogger di Civitavecchia non è certo nuova a queste sparate pubbliche; infatti, il vero problema è che lo fa con tutti e vive proprio di questo: attaccare, criticare, provocare chiunque con livore, odio, gelosia e invidia, a mezzo Internet, stampa, televisione e radio, specialmente prendendo di mira personaggi più importanti di lei — per dare nell'occhio e attirare l'attenzione — ma pure comuni cittadini, al fine di raggranellare qualche click/condivisione sui social network, o di ritagliarsi disperatamente un effimero pezzetto di celebrità mediatica virtuale e sentirsi come una "grande influencer". In pratica, adotta il metodo del «dico qualsiasi cosa contro chiunque, basta che in giro se ne parli», per cercare di farsi pubblicità. Il suo essere "contro" la appaga finché ritiene di stare sulla cresta dell'onda; quando l'effetto finisce, si scaglia contro qualcun altro/a che le capita a tiro e ricomincia da capo.

Selvaggia Lucarelli: se la conosci la eviti

Purtroppo, molto spesso, mantenersi a debita distanza da Selvaggia Lucarelli non serve assolutamente a niente: anzi, infastidendosi nel sentirsi ignorata, prima o poi ricomincerà a tormentare i malcapitati bersagli delle sue elucubrazioni con il consueto accanimento. Non a caso, nel 2018 è stata anche denunciata per stalking: una donna denunciata per stalking… sarà l'unica in Italia, meriterebbe un premio solo per questo. Diamoglielo, così si sente importante: 🏆 Ovviamente ci sono pure altre decine di denunce per i motivi più vari, e quindi meriterebbe altri premi.

Tuttavia, si possono prendere delle contromisure per difendersi dalle sue fake news e dai suoi costanti attacchi gratuiti contro cittadini italiani di ogni provenienza, da Ragusa ad Aosta. L'importarte è non abbassare mai la guardia e restare bene informati su come agisce, che è proprio lo scopo di questo sito. Come diceva una storica pubblicità progresso, al femminile: se la conosci la eviti.

Selvaggia Lucarelli è semplicemente un'ex blogger di gossip trash di Civitavecchia

Selvaggia Lucarelli è un fenomeno indiscusso del trash italiano, ed è necessario fare chiarezza su alcuni aspetti che questa giornalista non professionista, che non è mai stata capace di superare l'Esame di Stato per l'abilitazione alla professione di giornalista, tende a celare o camuffare pubblicamente.

Il problema viene percepito da molti, anche perché le sue continue sparate sui social network compaiono pure nelle pagine (bacheche) personali di chi non la segue, non la conosce, e vorrebbe vivere una vita in santa pace senza avere niente a che fare con lei; oppure perché viene pagata dalla Rai con il denaro pubblico versato da tutti i cittadini, incluso chi è bersaglio dei suoi sconclusionati e furiosi attacchi di rabbia e di invidia.

Selvaggia Lucarelli strepita perché la chiamano tettona: "sessisti!", "misogini!" ecc.; peccato solo che fosse lei stessa a diffondere certe foto su Instagram e Twitter. Aprite il suo selfie del tweet ricondiviso dal sagace Facci, scorrete verso il basso e fatevi un'idea. La foto è disponibile anche qui, nel caso in cui Twitter visualizzasse il messaggio "Attenzione: materiale potenzialmente sensibile" — nel senso che mette paura a chi non è abituato a certe cafonate trash.

E pensavate che si limitasse ai social network? Evidentemente non la conoscete bene: lei è incontenibile, e quindi eccola nel 2013 mentre fa circolare su siti web l'ennesimo selfie in piscina, fingendo di leggere un libro (quando mai Selvaggia Lucarelli si metterebbe a leggere dei libri…):

Selvaggia Lucarelli mette in mostra le tette mentre legge un libro in piscina
Foto diffusa da una che ti denuncia se dici che ha le tette.

Non ce ne può importare di meno se le tette sono vere o finte, se ci sono (come dice qualcuno) anche altri "ritocchi" ecc.: sono tutti affari suoi; invece, è pazzesco che prima diffonda foto di questo tipo nelle sue auto-biografie — nello specifico, quella qui sopra è stata pubblicata da biografieonline.it, un sito tristemente noto di cui ci siamo già occupati — e poi vada a intasare le Procure della Repubblica con denunce nei confronti di persone di vario genere, "colpevoli" di avere parlato delle sue tette e quindi di essere dei "sessisti" (o delle "sessiste"). La Procura della Repubblica è stata istituita per occuparsi di omicidi, stragi, terrorismo, pedofilia, sequestri, mafia, narcotraffico e chi più ne ha più metta; viene giustamente pagata con denaro pubblico perché ha un ruolo essenziale di utilità sociale. E invece, secondo Selvaggia Lucarelli, le Procure italiane devono occuparsi delle sue tette. Tanto paghiamo noi…

Vediamo allora com'è finito uno dei procedimenti penali che la Lucarelli aveva fatto avviare riguardo le sue tette, vale a dire una questione fondamentale per l'intero genere umano.

Selvaggia Lucarelli perde l'azione legale contro Filippo Facci

Dopo averlo insistentemente corteggiato, l'indispettita Lucarelli aveva denunciato per "sessismo" anche Filippo Facci che aveva scritto

"è una gossipara spargizizzania, che porta male a tutto quel che tocca ed è diventata nota perlopiù per le sue tette da vecchia matrona".

Si noti subito che Selvaggia Lucarelli, forse riconoscendosi nella descrizione, ha preso molto sul serio la frase di Facci, che invece doveva essere un evidente sfottò. Risultato: nel 2021, il giudice per le indagini preliminari ha accolto la richiesta di archiviazione avanzata dalla Procura, con la motivazione che "trattasi di opinione ironica e amara, non penalmente rilevante"… vale a dire: amara verità! 😂 Parola di giudice, con decisione inappellabile. In effetti, dal vocabolario Treccani:

gossipparo (o gossiparo), s. m. e agg. (iron.) Chi o che si compiace del pettegolezzo, del chiacchiericcio, dell'insinuazione.

…ovvero una chiara, semplice e concisa descrizione della Lucarelli.

Selvaggia Lucarelli ha subito detto che quel giudice è fazioso. Non siamo affatto sorpresi: infatti, se vengono condannate le persone di cui spettegola, i giudici sono bravi e "viva la giustizia"; quando invece viene condannata lei, i giudici sono cattivi e di parte. Un ragionamento che non si sentirebbe neppure da un bimbo del primo anno d'asilo.

Comunque, siamo alle solite: se non accetti i suoi corteggiamenti, ti denuncia per vendetta, tirando fuori qualche pretesto. Selvaggia Lucarelli pensava di far cominciare l'ennesimo processo, pagato con soldi pubblici, contro qualcuno (Facci) che le è diventato antipatico — come sta ancora facendo con Fabrizio Corona — e invece è arrivata la consueta figuraccia. Inutile dire che, guarda caso, si è "dimenticata" di dare questa notizia sui social network. Ma come, parla e sparla in continuazione di tutto e tutti, mentre si è scordata di raccontare il finale proprio di questa vicenda che la riguarda direttamente? Niente da fare, si sente un essere superiore autorizzato a prenderci tutti per il…

Diceva di esserlo già quando appariva in televisione nei primi anni 2000, e invece non era vero.

…ma ovviamente lei dice che non è vero.

Vorreste averli anche voi, eh? Invidiosi che non siete altro.

…ma sta sempre a litigare con tutte, anche in tribunale.

Si sente davvero il bisogno di Selvaggia Lucarelli in politica?

È giusto pagare con denaro pubblico l'insigne esperta di danza e ballo Selvaggia Lucarelli?

Se le scrive da sola e bisogna inchinarsi di fronte a una super donna che non ha eguali sul pianeta Terra.

Tutto fa brodo pur di raccattare un po' di like sui social network.

È stata denunciata per stalking, ma impartisce lezioni sulla psicologia delle relazioni d'amore.

…ma andava a baciarlo in bocca. L'ennesimo processo a Corona, causato dalla Lucarelli, viene pagato col denaro pubblico degli italiani.

E il povero Marco Vannini, che invece è morto davvero? Forse si sarà sparato da solo.

Ci rifila un perfetto sconosciuto come "grande chef", che si fa pagare pure lui col denaro pubblico del canone RAI.

L'ex fidanzato Scanzi racconta di lavorare come badante e quindi sostiene di avere diritto ai benefici che ne conseguono.

La nota immunologa, infettivologa, virologa, fisiologa, biologa Selvaggia Lucarelli (PhD in medicina negli Stati Uniti) ci spiega come è nato e come si diffonde Sars-Cov-2, e quali sono i protocolli più validi per contrastarlo.

"Più brava di Alessandro Manzoni e più introspettiva di Giacomo Leopardi"… ma le cose stanno davvero così?