Il fisico di Selvaggia Lucarelli

Foto: Selvaggia Lucarelli va a baciare in bocca Fabrizio Corona.

Selvaggia Lucarelli ha davvero un fisico da pin-up?

Se siete finiti in questa pagina vi starete certamente chiedendo che rapporto ha Selvaggia Lucarelli con il suo fisico. È lei stessa a fornirci la migliore spiegazione in un vecchio video, registrato quando non era ancora ridotta troppo male e qualcuno la considerava l'astro nascente del giornalismo trash:

(video esterno di corriere.it: per vederlo dovete cliccare su Continua oppure Accetta)

Esordisce raccontando che a 14 anni portava la quinta di reggiseno, e per comprare un reggiseno adatto doveva emigrare "in Inghilterra o in America" (minuto 3:00), il che ci sembra una fake news grossa come una casa, ma lasciamo giudicare a voi. Nel video sostiene anche di avere il fisico "dall'ombelico in su come Pamela Anderson" (minuto 1:35). La questione della presunta pre-adolescente che portava la quinta taglia viene poi ripetuta fino alla nausea.

Ad ogni modo, non è chiaro se, nel complesso, la narrazione sia vera, perché la Lucarelli sta palesemente leggendo un discorso già preparato, che le scorre davanti. Insomma, alcuni punti sono indubbiamente poco credibili, ma non è che per caso sia completamente inventato l'intero pistolotto?

Più di recente ha detto che "le mie poppe sono come un Viagra naturale", riferendosi all'effetto che, secondo lei, il suo seno avrebbe di fronte agli uomini. Per la visione di questa perla trash, andate al minuto 4:51. Francamente, ci pare un paragone piuttosto forte, ma, poiché lo ha proposto lei stessa, non lo mettiamo in dubbio.

Tuttavia, Selvaggia Lucarelli ha l'abitudine di strepitare quando la chiamano tettona: "sessisti!", "misogini!" ecc. e, in qualche caso, lo/la denuncia e lo/la porta in tribunale (con scarso successo, come vedremo). Ma come, prima pontifica urbi et orbi che già a 14 anni portava la quinta, e che oggi le sue poppe sarebbero un "Viagra naturale", e alla fine ti denuncia se dici che sono grosse? Come se non bastasse, è sempre lei a diffondere un certo tipo di foto su Instagram e Twitter: aprite il suo selfie del tweet ricondiviso dal sagace Facci, scorrete verso il basso e fatevi un'idea. La foto è disponibile anche qui, nel caso in cui Twitter visualizzasse il messaggio "Attenzione: materiale potenzialmente sensibile", nel senso che metterebbe paura a chi non è abituato a certe cafonate trash che superano perfino le gesta di altre colleghe della Lucarelli nel florido settore delle opinioniste e delle "ospitate trash seriali" come Francesca Cipriani, Tina Cipollari, Aida Nizar ecc.

Se pensavate che si "limitasse" alle interviste TV e ai social network, evidentemente non la conoscete bene: eccola nel 2013 mentre fa circolare in un sottobosco di siti del Web l'ennesimo selfie in piscina, fingendo di leggere un libro (quando mai Selvaggia Lucarelli si metterebbe a leggere dei libri…):

Foto diffusa da una che ti denuncia se dici che ha il seno grosso.

La Lucarelli insiste molto sul fatto che il seno sia naturale, come del resto tutto il suo fisico, al punto da ripetere che già a 14 anni aveva la quinta. Gli occhi più esperti parlano invece di qualche ritocco qua e là; lei ovviamente nega.

Non ce ne può importare di meno se i due meloni sono veri o finti: sono affari suoi, sebbene provi gusto a darli in pasto alla pubblica piazza di Internet. In ogni caso, è pazzesco che prima diffonda foto di questo tipo nelle sue auto-biografie — nello specifico, quella qui sopra è stata pubblicata da biografieonline.it, un sito tristemente noto di cui ci siamo già occupati — e poi vada a intasare le Procure della Repubblica con denunce nei confronti di persone di vario genere, "colpevoli" di avere parlato delle bocce fotografate e pubblicizzate da lei stessa e quindi di essere dei "sessisti" (o delle "sessiste"). La Procura della Repubblica è stata istituita per occuparsi di omicidi, stragi, terrorismo, pedofilia, sequestri, mafia, narcotraffico e chi più ne ha più metta; viene giustamente pagata con denaro pubblico perché ha un ruolo essenziale di utilità sociale. E invece, secondo Selvaggia Lucarelli, le Procure italiane devono occuparsi delle sue bocce, vere o finte che siano. Tanto paghiamo noi…

A titolo di esempio, vediamo com'è finito uno dei procedimenti penali che la Lucarelli aveva fatto avviare riguardo le sue poppe, vale a dire una questione fondamentale per l'intero genere umano.

Selvaggia Lucarelli perde l'azione legale contro Filippo Facci

Dopo averlo insistentemente corteggiato, l'indispettita Lucarelli aveva denunciato per "sessismo" anche Filippo Facci che aveva scritto

"è una gossipara spargizizzania, che porta male a tutto quel che tocca ed è diventata nota perlopiù per le sue tette da vecchia matrona".

Si noti subito che Selvaggia Lucarelli, forse riconoscendosi nella descrizione, ha preso molto sul serio la frase di Facci, che invece doveva essere un evidente sfottò. Risultato: nel 2021, il giudice per le indagini preliminari ha accolto la richiesta di archiviazione avanzata dalla Procura, con la motivazione che "trattasi di opinione ironica e amara, non penalmente rilevante"… vale a dire: amara verità! 😂 Parola di giudice, con decisione inappellabile. In effetti, dal vocabolario Treccani:

gossipparo (o gossiparo), s. m. e agg. (iron.) Chi o che si compiace del pettegolezzo, del chiacchiericcio, dell'insinuazione.

…ovvero una chiara, semplice e concisa descrizione della Lucarelli.

Selvaggia Lucarelli ha subito detto che quel giudice è fazioso. Non siamo affatto sorpresi: infatti, se vengono condannate le persone di cui spettegola, i giudici sono bravi e quindi "viva la giustizia"; quando invece viene condannata lei, i giudici sono cattivi e di parte. Un tale ragionamento non si sentirebbe neppure da un bimbo del primo anno d'asilo.

Comunque, siamo alle solite: se non accetti i suoi corteggiamenti, ti denuncia per vendetta, tirando fuori qualche pretesto. Selvaggia Lucarelli pensava di far cominciare l'ennesimo processo, pagato con soldi pubblici, contro qualcuno (Facci) che le è diventato antipatico, e invece è arrivata la consueta figuraccia. Inutile dire che, guarda caso, si è "dimenticata" di dare questa notizia sui social network: parla e sparla in continuazione di tutto e tutti, ma si è scordata di raccontare proprio questa vicenda che la riguarda direttamente.

Le è toccata una sorte analoga nella lunga vicenda penale che l'ha vista contrapposta a Fabrizio Corona, pure lui assolto dalle strampalate accuse di diffamazione, violenza e sessismo, urlate negli anni dalla Lucarelli. Anche qui, Selvaggia Lucarelli si è "dimenticata" di diffondere questa notizia sui social network: che curiosa coincidenza.

Considerazioni finali

Ribadiamo che a noi non interessa se la Lucarelli sia "naturale" o "rifatta" (anche parzialmente), perché la dura realtà è un'altra: gli anni passano e tutti invecchiamo, compresa Selvaggia Lucarelli che però non accetta questo banale concetto, e continua a parlare del seno enorme da quinta taglia, che, a suo dire, aveva a 13-14 anni, e di cui peraltro non importa niente a nessuno. Quando si raggiunge un certa età, è praticamente impossibile mantenere un fisico con misure ottimali di 90-60-90 — che la Lucarelli si è solo sognata — senza rivolgersi al chirurgo plastico. Nessuno è Peter Pan e/o Highlander, anche se non è da escludere che la Lucarelli creda di esserlo.

Morale della storia: molto spesso, Selvaggia Lucarelli pubblicizza, e mette in evidenza, le proprie poppe, il che sarebbe sacrosanto. Peccato solo che se poi fai dei commenti — anche di apprezzamento, e anche da parte di altre donne — ti denuncia perché sei "sessista". Ma allora, se non vuole che si parli del suo fisico, perché mette in mostra le bocce in continuazione, e si fa perfino intervistare su questo "argomento" rispondendo a domande esplicite? Misteri trash dell'ex blogger di Civitavecchia.